mercoledì 24 giugno 2015

StarT Up Burger

Burger di salsiccia, stracciatella di burrata al tartufo , uovo di quaglia e acetosella 

Troppo figa questa gara, si può dire??? e troppo bravi tantissimi sul MTChallenge  Una Scuola vera e propria ma sopratutto tanto stimolo per mettersi in gioco e dare il meglio di se stessi.
Mamma mia questo mese mi sembra più scattenato che mai ed io ho fatto del mio meglio anche se ho il rammarico di non aver dato il massimo...
Ripetitiva  a dirlo ma il tempo è stato tirano ed io arrivo sempre ultima a scrivere anche se questo ben di dio l'ho già mangiato da un po'. Non sono riuscita neanche ad andare a leggere i altri nella sfida ma tra poco lo farò, andrò a deliziarmi da tutti vuoi ;-) . Voi che leggete questo blog e non siete partecipanti, e se avete in mente una serata "burger gourmet" andate qui e clik-ando su ogni titolo sarete portati da ogni uno dei partecipanti a leggere e ispirarvi per le vostre ricette ;-), ma prima di tutto passate da Arianna - Saparunda's Kitchen per la riceta originale del American Hamburger. Arianna è la vincitrice del mese di Maggio con il tema " pasta al pomodoro" e già che ci siete date una sbirciatina anche a questa ricetta. E' lei che ha scelto il tema di questo mese e quindi a lei devo la nascita dei miei tre burger..per Incanto e il chilo in più :-)))) scherzo!!!


E torniamo al mio di oggi .Che vi ho preparato??? ....
Un panino con l'uovo di quaglia e il tartufo non potevo non farlo no???!!! E poi con cos'altro di meglio potevo abbinarlo se non con la salsiccia e la stracciatella di burrata ???!!!
E' stato in realtà il primo che ho fatto ed è da qui il suo nome. Il primo di una impresa lunga e bella, il primo della compagnia dei burger :-)))

Musica random tra le canzoni preferite e incominciamo!

I buns alle noci

Ingredienti per 6 buns -con lievito madre
300 g farina ( 200 farina 0 + 50 g di farina 02)
150 g di latte
6 di lievito di birra fresco
30 g di burro
6 g di strutto
5 g di sale
50 gr di noci spezzettate a coltello
1 cucchiaio di malto di riso

Tostiamo le noci per qualche minuto in forno. In una tazza grande facciamo sciogliere il lievito nel latte tiepido insieme al malto lasciando riposare per  circa 15-20 minuti finché non vedete che li cresce il volume e si forma della schiuma.
Aggiungiamo il lievito alle farine setacciate e via via anche i altri ingredienti. Impastiamo fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo .

Mettiamo a levitare per cca 3 ore o affinché non raddoppia di volume in un recipiente di vetro o ceramica infarinato e copriamo con pellicola trasparente e un panno .

Quando ha raddoppiato si rimette sullo spianatoio e si stende con le mani più possibile e poi piega più volte come si fa con un asciugamano e poi rotoliamo. Si lasciano a riposare per un'oretta.
Passata un ora andiamo a formare i buns e li sistemiamo su una teglia ricoperta da carta da forno schiacciandoli delicatamente con il palmo della mano . Ricoprite con pellicola e lasciate a riposare per un' altra oretta .
Inforniamo a 180° per cca 20 minuti.




Per la polpetta
4 salsicce semplici con condimento base

Preparazione :
Comprate le salsicce dal vostro macellaio di fiducia.
Leviamo la pelle della salsiccia e formare delle polpette con il contenuto ricavato.
Aggiungete dei condimenti se vi ispira qualcosa altro da aggiungere, io lo voluta semplice cosi, come una salsiccia grigliata.

Le uova di quaglia
12  uova di quaglia

Preparazione
Ho usato la teglia per i muffin. L'ho oleata , spaccato i ovetti e li ho cotti nel forno per 2 minuti .
Trasferite in un piattino e mettete da parte.

Stracciatella al tartufo
100 g di stracciatella di burrata
20 g di "perle di tartufo"


Purtroppo non ho avuto modo di trovare del tartufo fresco e cosi ho dovuto comprare uno di quei piccoli barattolini ma di ottima qualità.

Preparazione
In una tazza grande mescoliamo la stracciatella con il tartufo e lasciamo a riposare per far insaporire.

Spirale di patate fritte 

Patate novelle
sale
olio di girasole spremuto a freddo
attrezzino per fare la spirale


Preparazione
Pelate le patate e lavarle buttando l'acqua più volte. Usando l'attrezzino da cucina per tagliare a spirale, tagliamo le nostre patate divertenti.
Ri laviamo e poi andiamo a friggere a immersione nel olio a 180°. Appena arrivati ad una bella doratura scolliamo e teniamo in caldo. Aggiungiamo il sale prima di servire .


Insalatina di acetosella e arancia

Foglie di acetosella
mezza arancia
olio evo
sale fino integrale
pepe


Preparazione
Laviamo le foglie di acetosella Tagliamo l'arancia a piccoli cubetti e condiamo con del ottimo olio di oliva, sale e pepe e poi aggiungiamo le foglie Non c'è bisogno di niente in più, questa insalatina è un Incanto di colore e sapore.



Assemblaggio e cottura

#Foglie di acetosella


Riscaldiamo la griglia o la brace se avete la fortuna di avere il barbeque e grigliate la polpetta cca 5 minuti su ogni lato .
Tagliate in due i buns e stendete un velo della stracciatella.  Successivamente stendete uno strato di acetosela a stella e di nuovo della stracciatella . Poi un ovetto di quaglia e  la polpetta appena cotta. Alterniamo con la stracciatella e l acetosella e poi di nuovo l'uovo chiudendo con la cappella del bun.


Et Voilà un altro Panino Gourmet ...per Incanto...Il primo che ho amato!...ma presentato per ultimo!










         Con questa ricetta partecipo alla sfida n.49 di giugno per MTChallenge 

                                                               
                              Buon Appetito


martedì 23 giugno 2015

Imperial Burger

Fish burger di granchio imperiale e gamberi



Quando ho visto la polpa di granchio imperiale non ho potuto resistere. avevo in mente di fare un fish burger ma non avevo idea con cosa e cosi mi sono lasciata ispirare dal momento.
Lo volevo ricco e difficile, difficilmente raggiungibile per i suoi ingredienti , bello e elegante, majestuoso, gustoso e invitante, che mangiandolo mi facesse sentire a casa e in pace con i sensi. Insomma ho appena quasi fatto la descrizione di un uomo?...magari per qualcuno quello ideale :-)))...
A voi l'immaginazione attraverso le mie parole....:-) e aggiungette alla descrizione quello che in più vi ispira :-) .

Insomma un burger degno da un elegante localino lungo mare....e mentre scrivo immagino un scenario d' Incanto...Piccolo porto di mare con le sue barche e barchette attraccate a destra, tramonto, colori ambrati e piacevole leggera brezza a rendere tutto piacevole . A sinistra piccola passeggiata e i suoi localini e ristorantini pronti a ricevere i loro ospiti . Tavoli e tavolini con dei segna posto uno più incantevole di altro e lanterne e lanternine a dare quel tocco di magia.
Rimane solo da scegliere dove fermarsi e fare un bel aperitivo o la cena... l'occhiolino strizzato  da questo localino che sfoggiava i suoi panini gourmet e champagne ...che ci ha stregato! Fine!
Storia inventata ma spero questo piccolo viaggetto vi ha fatto sognare un po'.

Ora un momentino di verità : Ho peccato con la presentazione e foto...Ero stanca ...avevo raggiunto e raschiato il fondo del sacco nella giornata che li ho preparati. Pazienza, spero al meno di arrivare attraverso la mia ricetta di trasmettervi la sua bontà.

Ecco a voi la mia interpretazione dell'American Hamburger che ha proposto come tema Ariana - Saparunda's kitchen per questo mese di giugno sulla ormai Bibbia MTChallenge.
A lei applausi per aver vinto la sfida del mese scorso e grazie per aver stimolato la mia immaginazione proponendo questo tema!




Ingredienti per 6 buns -con lievito madre

250 g farina ( 200 semintegrale + 50 integrale)
150 g di latte
100 g di lievito madre rinfrescato al meno due volte
30 g di burro
10g di strutto
5 g di sale
1 cucchiaio di semi di sesamo tostati
1 cucchiaio di malto di riso








Preparazione
Facciamo sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungiamo il lievito alle farine setacciate e via via anche i altri ingredienti. Impastiamo fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo .
Mettiamo a levitare per cca 3 ore o affinché non raddoppia di volume in un recipiente di vetro o ceramica infarinato e copriamo con pellicola trasparente e un panno .

Quando ha raddoppiato si rimette sullo spianatoio e si stende con le mani più possibile e poi piega più volte come si fa con un asciugamano e poi rotoliamo. Si lasciano a riposare per un'oretta.
Passata un ora andiamo a formare i buns e li sistemiamo su una teglia ricoperta da carta da forno schiacciandoli delicatamente con il palmo della mano . Ricoprite con pellicola e lasciate a riposare per un'altra oretta .
Passata l'oretta li spennelliamo con dell'uovo mescolato con un pocchino di latte e poi cospargiamo dei semi di papavero e qualcuno con sesamo.


Inforniamo a 180° per cca 20 minuti.

La polpetta

300 Polpa di granchio imperiale
100 di gamberi
50 g di pane
1 uovo
1 cucchiaino di maizena
1 cucchiaio di olio evo
prezzemolo trito
sale e pepe

Preparazione
La difficoltà di questo burger sta proprio qui nella polpetta , perché priva della parte grassa e la polpa di granchio come sappiamo si sfibra. Quindi l'idea l'ho avuta ma poi ho dovuto trovare la modalità di ottenere una polpetta omogenea che non si disfacesse in cottura .Quindi la scelta dei ingredienti in seguito per fortuna li ho azzeccati.
Fare ammollare il pane nell'acqua  e poi amalgamare tutti i ingredienti e passarli con la tritta carne e impastare per bene con le mani . Lasciate riposare in frigo per un 2 ore.
Trascorso il tempo togliete dal frigorifero e re impastate per far riprendere la temperatura dell'ambiente aggiungendo l'olio .
Formate 6 polpette e mettete da parte



Cocktail di gamberi grillė

100 g di gamberi sgusciati
100 g di maionese
3 cucchiaini di yogurt greco
1 cucchiaino di pasta al pomodoro
1 cucchiaino di cognac
paprika dolce
Sale e pepe



Preparazione
Sgusciare i gamberi e passarli sulla griglia.  Fatte raffreddare. Mescolate la maionese con la pasta al pomodoro e lo yogurt. Aggiungete la paprica , il sale e il pepe e per l'ultimo il cognac insieme ai gamberi.
I gamberi grigliati insaporiscono di più la salsa e il cognac esalta il gusto del pesce.

Patine fritte

Pattate novelle
olio di girassole spremuto a freddo bio
sale

Preparazione
Pelate , tagliate  e lavate più volte le patate novelle.
Friggete a immersione totale in abbondante olio a 180° in una pentola alta . Scollate e mettete da parte in caldo salando solo per ultimo per non farle ammorbidire.

L'assemblaggio e la cottura
foglie di lattuga riccia

Riscaldiamo la griglia o il barbeque se siamo fortunati ad averlo. Facciamo grigliare la nostra polpetta su tutti i due lati cca 3 minuti su ogni lato. Togliamo su un piatto e andiamo ad assemblare.
Tagliamo il bun in due e l'ho facciamo riscaldare per qualche istante.

 Stendiamo uno strato fine della salsa del cocktail di gamberi senza i gamberi, poi stendiamo una foglia di lattuga, la polpetta , un strato abbondante di cocktail di gamberi , un' altra foglia di lattuga e in fine la cappella del bun.
Continuate cosi per tutti i altri 5 bun's

Accompagnate con dell'altro cocktail di gamberi e patatine fritte servite n bicchierini da shot e acompagnando con della birra fresca a vostro piacimento o perché no con dello Champagne ;-)....
Vi auguro un incantevole cena.....eeee continuate a sognare Sempre!!!!!!




Con questa ricetta partecipo alla sfida n. 49 del MTChallenge









lunedì 22 giugno 2015

Factory Burger

Hamburger ...per Incanto



Eccolo qui il mio primo hamburger per  l'MTChallenge . Fatto due settimane fa ma il tempo a disposizione per scrivere tutto veramente con il conta gocce.
Mi dispiace tutt'ora di non potervelo raccontare di più e di darli la giusta importanza che lo merita davvero.
Tutto nasce intorno alla polpetta e da li ho costruito tutto cercando con tutto quello che ho aggiunto di equilibrare i sapori.
Una volta assaggiata una polpetta cosi, mi è stato difficile di eguagliarla , sono state tutte buone indubbiamente ma la succosità di questa, mai!
La particolarità e l'estrema appunto succosità viene data dalla carne e la sua particolare preparazione che descriverò nella ricetta .

Detto questo e prima di passare alla ricetta e alle foto vorrei congratularmi con Arianna e il suo blog Saparunda's kitchen . Spirito allegro, sempre  scherzoso e autoironica Arianna  ha vinto la sfida del mese scorso sulla pasta al pomodoro e  ha lanciato il tema di questo mese, l'American Hamburger .
Quindi posso dire che grazie a lei sono nati i miei primi burger che condivido con molta Gioia con voi.


Ingredienti per 6 buns -con lievito madre

250 g farina ( 200 semintegrale + 50 integrale)
150 g di latte
100 g di lievito madre rinfrescato al meno due volte
30 g di burro
10g di strutto
5 g di sale
1 cucchiaio di malto di riso





Facciamo sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungiamo il lievito alle farine setacciate e via via anche i altri ingredienti. Impastiamo fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo .
Mettiamo a levitare per cca 3 ore o affinché non raddoppia di volume in un recipiente di vetro o ceramica infarinato e copriamo con pellicola trasparente e un panno .
Quando ha raddoppiato si rimette sullo spianatoio e si stende con le mani più possibile e poi piega più volte come si fa con un asciugamano e poi rotoliamo. Si lasciano a riposare per un'oretta.
Passata un ora andiamo a formare i buns e li sistemiamo su una teglia ricoperta da carta da forno schiacciandoli delicatamente con il palmo della mano . Ricoprite con pellicola e lasciate a riposare per un'altra oretta .

Passata l'oretta li spennelliamo con dell'uovo mescolato con un pocchino di latte e poi aggiungiamo dei semi di papavero su qualcuno e su i altri del sesamo.
Inforniamo a 180° per cca 20 minuti.



La carne , il hamburger

E' proprio qui la particolarità principale del mio Factory Burger perché ho appellato ad una ricetta particolare che cominciando dalla scelta della carne e continuando con la preparazione richiede tempo e attenzione.

Ingredienti per 6 polpette
250 g di carne dal collo del bovino o costole senza levare il grasso
200 g di carne di agnello senza scartare il grasso ( nella ricetta originale pecora)
50 g maiale
1 chicco d' aglio tritato più finemente possibile
nel mortaio : timo , yeni-bahar, meta stellina di anice stellato , peperoncino polvere un pizzico , pepe , sale
1 cucchiaino piccolo di bicarbonato di sodio
1 cucchiaio di succo di limone

Brodo di carne oppure acqua frizzante
Fatte un brodo di carne con della carne per il lesso e ossa insieme a del sedano carota e una cipolla e fattela raffreddare.

Preparazione :
Comprate dal vostro macellaio di fiduccia la carne e macinatela voi, e non fidatevi dalla carne  già macinata . Cosi sapete cosa veramente avete messo nel vostro cibo e scoprirete che il gusto è veramente diverso, ovvero nettamente più buono  .
Passate la carne con il trita carne con i fori piccoli ottenendo quasi una pasta. Aggiungette l'aglio, le spezie e i aromi schiacciati a mano nel mortaio.
Impastate come per il pane per bene. Aggiungete del brodo di carne freddo poco a poco fin quando ottenette un impasto appiccicoso. Attraverso  il processo di impastare prende aria e cosi diventano morbidi e spugnose . Coprite e lasciate a riposare per 12 ore in frigo. Trascorse 12 ore levate dal frigo e aggiungette il bicarbonato spento con il suco di limone . Rimpastate e poi coprite e rimettete per 4 ore a riposare in frigo.
La carne si scurirà ma è naturale oltre al fatto che non ha additivi. Anche in cottura vi risulterà molto scura .
Vi risulterà un impasto spugnoso che donerà alle vostre polpette una morbidezza unica e succosità unica. Provate e vi innamorerete della sua sublime consistenza .

Formate 6 polpette e schiacciateli fino a darle la forma che ben conosciamo per i hamburger e li mettiamo su un piatto pronti per la griglia.
La cottura è breve e avviene a fuoco molto alto o brace molto forti.



La maionese :
Amo la maionese fatta in casa.La faccio da quando ero piccola, difficilmente la compro se non in casi estremi.
Uso esclusivamente la senape di Dijon e l'olio di semi di girasole rigorosamente spremuto a freddo bio, e uova di casa.

1 tuorlo d'uovo
2 cucchiaini di senape di Dijon
250 ml olio di semi di girasole



La salsa bianca

Una via di mezzo tra tzaziki e salsa all'aglio

Ingredienti :
1 chicco d'aglio
1 cetriolo fresco
125 g di yogurt magro al naturale io di capra
aneto

In una tazza mettete l'aglio tritato insieme a qualche goccia di olio e mantecate rigorosamente affinché ottenete quasi una pasta, aggiungete poi i cetrioli tagliati anche questi a cubettini piccolissimi , l'aneto e poi lo yogurt.
Mettete in frigo e servitela fredda per dare più freschezza.


Le patatine fritte

Patate novelle
Olio di semi di girasole spremuto a freddo bio
sale fino integrale



Pelate e tagliate le patate a bastoncini più fini possibili. Lavate cambiando l'acqua 4 volte.
Friggete a immersione in una pentola alta .
Riscaldate l'olio a 180° e friggete fin quando il colore diventa dorato. Scolate e tenete al caldo. salate solo prima di servire altrimenti si ammorbidiscono.
Assemblaggio e cottura 
Foglie di rucola gentile, rondelline di cetriolo sottaceto

Riscaldate la vostra griglia o la brace. tagliate in due i panini, riscaldateli un po sulla griglia e poi aggiungete della maionese , adagiate le foglie di rucola larghe lavate , e aspettate la cottura delle polpette e delle patatine.

Pronte le polpette e le patatine continuiamo con l'assemblaggio.
Dunque aggiungiamo un altro un po' di maionese poi la polpetta poi dell'altra rucola e un strato di rondelline di cetriolo sottaceto e copriamo con la cappellina del bun già con la maionese sopra. Fermiamo con un stuzzicadenti .
Ho scelto il doppio strato di rucole perché aiuta ad equilibrare il sapore insieme al cetriolo.
Decisamente non dietetico ma con dei ingredienti assolutamente ben scelti.
Gustatevi questo burger succoso insieme alla salsa bianca in quale vi consiglio possibilmente di inzupparlo , e con le patatine .

Chiudete gli'occhi e sentite la gioia di un bocconcino nato... per Incanto!!!

Chiedendo scusa per la miriade di volte che ho scritto "succoso" :-) posso solo augurarvi Buon Appetito!!

Per la ricetta originale del American Hamburger andate qui da Arianna

Con questa ricetta partecipo alla Sfida di Giugno di MTChallenge



venerdì 19 giugno 2015

Grissotti mediterranei intrecciati

Grissotti del Venerdì Gluten Free




Se è venerdì allora è gluten free!!!!!
Voglia di pane ma di un pane sfiziosetto quasi quasi da mangiarlo cosi, senza niente e farmelo bastare . E cosi dal pane sono arrivata a i grissini e dai grissini ai grissotti e per di più intrecciati...ne treccine ne grissini ma grissotti  :-) ...Buoniiiiii!!!!! Buoni e profumati mangiati come se non ci fosse un domani e egoisticamente neanche condivisi con la promessa però di rifarli .
Ed ecco a voi la ricettina .


Ingredienti per 10 grissotti

450 g di farina mix gluten free
200 ml di latte
25 g lievito di birra secco gluten free
2 cuchiai di olio evo
1 cucchiaino da tè di sale
1 cucchiaio di erbette aromatiche secche mix ( levistico, sedano , basilico)
Capperi
Acciughe
Pomodorini secchi
Rosmarino

Preparazione
In una ciotola setacciate  la farina e disponetela a fontana  . Nella fossetta centrale  versate il lievito , che avrete sciolto con un terzo del latte intiepidito , quindi incorporate la farina poco alla volta partendo dal centro e, sempre impastando, le erbette e aggiungete per ultimo il sale.

Trasferite sulla spianatoia e continuate a impastare energeticamente per al meno 10 minuti.

Modellate una sfera e spenellattela con del olio. Sistematela in una ciotola di vetro o ceramica e sigillate con la pelicolla . Fatte lievitare per 2 ore o fino che la pasta non sia raddoppiata di volume . Riprendete e formate un rotolo e tagliate 20 pz cca uguali
Arrotondateli  e poi intrecciateli due a due. Con una lieve pressione adagiate sulle treccine dei pezzetti di pomodorini secchi a nido con sopra dei capperi , acciughe e del rosmarino .
Trasfeite su una teglia ricoperta con della carta da forno. Spennellate di olio e lasciate riposare pet 40 minuti.
Preriscaldate il forno a 200° C e infornate a per 25 minuti  o fino quando vedete che i grissotti prendono un bel colore dorato.
Fatto!
Semplice, sano e senza glutine. Tre importanti S e i  magici profumi mediterranei .


Con questa ricetta partecipo al Venerdì del 100 GFFD
... e alla scuola di cucina del GFFD 



giovedì 18 giugno 2015

Pastrami , la storia di un tesoro gastronomico






















FAST MOOD - panini all over the world per MTChallenge a portata di un clik Qui 


I panini più famosi del mondo ed io parteciperò con Pastrami :-).
Per ora andate qui a trovare tutte le ricette e a presto la ricetta del mio Pastrami anche qui.
                               Enjoy the JOY


venerdì 12 giugno 2015

Pain aux Formage - sans gluten

Pan muffin al formaggio pera e erbette -senza glutine -per GFFD



Amo il pane profumato alle erbe o arricchito con dei semi , formaggi , cipolla , prosciutto , olive , noci e chi ne ha più ne metta .
Di solito li faccio e poi li abbino con vari intingoli , creme o in questo caso con il babaganoush  a quale sono particolarmente legata e potete trovare la ricetta qui e qui 
Un aperitivo delizioso che profuma di campo e di rustico , di burro e di casa , che ho il piacere di condividere con voi in questo post sglutinato ;-)



Ingredienti per 12 panetti 

200g farina di riso
50 g di farina du grano sareceno
50 g di farina di mais fioretto
40 g di fecola di patate
40 g di amido di riso o mais
10 g di lievito per i salati - gluten free
10 g di levistico essiccato o foglie di sedano
10 g di aneto essiccato o finocchietto selvatico

200 g di yogurt magro
  80 g di burro
100 g di fetta di capra
2 uova fresche bio
1 pera williams
latte qb

Preparazione

I ingredienti secchi si mescolano separatamente da quelli umidi e solo alla fine si uniscono prima di metterli nella forma e infornare .

Quindi separatamente in un recipiente grande di vetro o plastica setaccimo le farine e si aggiungono le erbette , la fecola , l 'amido e il lievito . Si mescolano per bene e si lasciano da parte .
In un altro recipiente si unisce lo yogurt con la fetta grattugiata sui fori grandi , le due uova e il burro sciolto a bagnomaria . Io non ho aggiunto del sale in quanto la fetta è salata e per i miei gusti basta cosi .
Fatte amalgamare tutto per bene .
Preparate lo stampo per i muffin oppure quello per il pane in cassetta , inburrando per bene per evitare che si attacchi da qualche parte in cottura .

Una volta pronto tutto unite il contenuto dei due recipienti e mescolate con pochi giri per evitare che il lievito si attivi prima di infornare e controllate se la consistenza è giusta .
Non deve essere ne molto liquida ne troppo dura e quindi aiutatevi con del latte o aggiungete della farina .

Una volta messo l ' impasto nelle formine introduciamo in mezzo ad ogni una un cubetto di pera precedentemente preparati e il formaggio fino in mezzo e coprire .
Inforniamo a 180° nel forno preriscaldato a 190° che riduciamo al momento dell ' inizio cottura .
20 minuti e controllate con uno stuzzicadenti la cottura ma dovrebbe essere pronto .
A questo punto mi rimane solo di augurarvi un Buon appetito e un buon Venerdì Gluten Free !!!!!!






Happy GFFD -100% Gluten Free (FRI)Day



e da questo Venerdì anche scuola di cucina GFFD !!!!!
ENJOY THE JOY